martedì 10 febbraio 2009

SENTIERI DI SANTA CRISTINA


Sveglia alle 07.15!!
Una sbirciatina fuori dalla finestra e cappero: è bello! ancora qlc nuvolone verso nord, ma la giornata sembra promettere bene.
Ci vestiamo (io e il moroso, anche lui iscritto tempo dichiarato 1:40 contro il mio 2:09), colazione (thè, 3 fette biscottate con marmellata) e via ..........si parte verso Borogmanero.
Arriviamo a destinazione alle 09.00; già molti runners in giro per le strade a fare un pò di riscaldamento; noi ci dirigiamo verso il Centro Operativo per formalizare l'iscrizione, ritiro pettorale (n° 444) e pacco gara. Torniamo alla macchina ci prepariamo e via al bar per sosta wc (per me!) e un bel caffè; usciamo e .....siamo alla partenza!
Danno il via e quasi non me ne accorgo visto che stavo come al solito ciacolando :-) ....vabbè è giunta l'ora e allora faccio partire le gambette.
Breve tratto su asfalto e poi sterrato....bagnato, ma accettabile!
1km a 6'06'' perfetto, mi dico, come da tabella; idem al passaggio del 5°km
Ma ahimè poco dopo vdo un gruppetto di atleti davanti a me fermi; ci metto un attimo per capire, ma poi ecco: .....bisogna attraversare un corso d'acqua....tra la titubanza di molti, mi butto e chi se ne frega o comperato le scarpe da trail e usiamole, allora!!! :-)
Un veloce gelamento alle dita dei piedi e via che riparto...purtroppo troppo gasata e con l'adrenalina alle stelle!
Primo ristoro: sorseggio un ppochetto di thè caldo mooooltoooooo zuccherato
Dopo il 7km il bivio: per la 11km svoltare a sx, per la 22km a dx; senza indugio giro e si entra nel bosco!
Mi pare di andare tutto sommato benino, nonostante il terreno da trincea! Ma ecco che arriva il 9km che mi massacra: il piano è sommerso dal frango, quando sparisce improvvisamente spuntano pozze di 20mx20mx20cm, le scarpe pesano un sacco, ma ostinata cerco di mantenere per quanto riesco l'andatura senza pensare che poi saran cazzi!!!!!
Al passaggio al 10° km il crono mi segna 1h 07' contro l'ora prevista; ci sta, mi dico, ma ora al diavolo la tabella, cerca di continuare cos' e di mantenere un distacco tutto commato contenuto!.... ahahahhahaha
All'11km mi infilo in bocca una pastiglia di ENERVIT talmente grossa che mi dico: "se cadi qui e ti va per traverso muori pure soffocata!"
Il percorso nel bosco pianeggiante è terribile: o affondi nel fango o scegli l'acqua oppure ultima possibilità (da me scaratat subito) lasci il sentiero e corri laterale su un bel letto di foglie bagnate e fangose. Scelgo l'acqua in primis xkè mi diverte un mondo squazzare come fanno i bimbi (cosa che i grandi vietano sempre!) e poi xkèmi sento più stabile e sicura.... le dita soffrono un pò il freddo, ma tutto sommato è sopportabile.
Esco dal bosco, scollino e il paesaggio che mi trovo di fronte è da cartolina: prati immensi, cascine ben tenute, il Rosa e tutte le montagne intorno cariche di neve splendente sotto un cielo terso .....BELLISSIMOOOOOO!
Verso il14km affianco un podista biellese accompagnato dal suo fedele compagno "Poeta" (un runner a 4 zampe simpaticissimo!); scambiamo due chiacchiere e via che procediamo insieme; a volte tiro io a volte lui; ma al 15km, arrivati sull'asfalto, ecco la nota più dolente di tutta la corsa: un dolore intenso nella zona femorale sx. Ho un male boia e mi preoccupo decisamente la fitta è stata improvvisa e violenta, mi fermo qlc secondo e poi procedo al passo.
Il "socio"mi sprona a riprendere, ma il male è forte e preferisco procedere camminando ancora un pò; si riprende lo sterrato, il dolore sembra diminuito leggermente, riprendo a correre.....
Ad 1h46' penso a Bob "Chissa se è già arrivato! Ma no dai impossibile con questo fondo, ma non si sa mai ...." (ndr: chiuderà in 1h 54' - 66°)
Altro doppio passaggio su un fiumiciattolo senza assi di legno, ma gli addetti ai lavori ci aiutano (almeno a noi donzello) a saltare dall'altra parte; verso il 17km altra pasticca, ma stavolta prima la rompo a metà e ne mangio mezza per volta :-)
Verso la fine del 18km perdo l'equilibrio, ma sono talemente stanca che non reagisco e mi lascio andare; un addetto mi cheide prontamente se tutto ok e gli rispondo si, si tutto ok.... d'altronde con un fondo così morbido ......
Il calvario del 19°km è infinito, almeno per me, il tratto è pianeggiante, ma in leggera contropendenza, non c'è fango, ma uno strato di melma bastarda che ti fa scivolare ovunque tu metta il piede e coì riprendo a camminare.
Vedo in lontanza un gruppo di case e subito un atleta, già arrivato da tempoed in attesa di qlc amico, che ci dice: "su dai, alla casa bianca riprende l'asfalto e siete arrivati". Riprendo a corricchiare; arrivo con il mio socio alla casa bianca, anche "Poeta", il cane, è alla frutta e procede a zig-zag; il male torna a farsi sentire; il "socio" mi sprona: "Non mollare adesso che sei arrivata!".
E' vero, a ragione.....riprendo; cerco di raccimolare tutte le forze residue, se mai me ne fossero rimaste e cerco di percorrere gli ultimi 300mt in modo decente!
Ecco l'arrivo, il display segna 2h 34' ..... ed il moroso, come da istruzioni pre-gara, sulla linea ad immortalare l'evento!
Massacrata, ma soddisfattissima ho concluso questa "mezza" atipica....
Non ho rimpianti, sono felice, ho dato tutto quello che potevo dare; ho sbagliato all'inizio, dovevo rallentare e tenere le forze per la seconda metà gara, ma l'inesperienza c'è e quindi anche l'errore...
La testa ha provato a partire per la tagente, ma prontamente l'ho richiamata all'ordine; la schiena ha retto bene, l'inguine dx altrettanto; il problema alla zona femorale sx penso, e spero!, sia stato causato dal carente rodaggio .... in fondo la mia usicta più lunga fatta risaliva al mese di settembre con un 18km su asfalto bello asciutto!!!
Chi avevo preso come riferimento durante la gara mi ha rifilato 3' contro i 18' abbondanti che mi aveva dato ad agosto su una 14km....
Sms vari, brindisi di esordio, pasta party e premiazioni; in serata aperitivo con gli amici e con il gruppetto che rientrava dalla mezza di Verona.
Alle 21.15 già ronfavo ;-)

7 commenti:

Fatdaddy ha detto...

Anch'io la voglio!
Anch'io!
Anch'io!
Mi avete fatto venire una voglia voi runners fangosi di quest'ultimo weekend...
;)

Furio ha detto...

Sei stata mitica, ora concediti il giusto riposo questa settimana e poi via; il divertimento continua.
Brava!

Pimpe ha detto...

ho aggiunto anche questo al post.. ha reso bene l'idea..
almeno tu avevi le scarpe da trail.. io che le mizuno precision da 290 grammi ho corso.. O-o ..

Barbarella ha detto...

si le ho prese x la valle intrasca e quale migliore occasione per provarle domenica scorsa???!!! :-)

Kikko ha detto...

Grande prestazione,meriti i complimenti sia per aver fatto e concluso una gara così che per il racconto...hai reso l'idea dove dici:...melma bastarda...
Brava ancora.

Lucky73 ha detto...

Caspita una vera e propria via crucis! :-))
Bell'avventura e dalle 21.15 il meritato riposo!!

Ancora corse in montagna?
L'ultima domenica di agosto c'è la Sgamelàa D'Vigezz, sei ufficialmente precettata :-)

Barbarella ha detto...

@LUCKY: sicuramente si! I paesaggi che ti offrono nulla hanno a che vedere con le corse su strada! :-)
La "sgamelà"??? mi piacerebbe, ma ora penso solo alla Valle Intrasca ad inizio giugno, poi si vedrà.... :-)